Il Comune si dota di tre nuovi scuolabus

PONTEDERA - Il Comune di Pontedera ha tre nuovi scuolabus. Sono stati acquistati in una operazione nata in sinergia con l'Unione Valdera. Una scelta accompagnata dal potenziamento per le figure di autisti. "L'azione di miglioramento delle infrastrutture materiali e immateriali del servizio della scuola è costante e abbiamo cercato di far sì che le difficoltà diventassero opportunità - dice il sindaco di Pontedera Matteo Franconi - L'abbiamo fatto sul Polo Dino Carlesi, sulla scuola di via dell'Olmo e abbiamo comunque deciso di continuare a farlo anche con la gestione diretta degli scuolabus per garantire qualità, certezza del servizio e capacità di rispondere ai nuovi bisogni. E quindi - aggiunge Franconi - l'acquisto di questi tre nuovi scuolabus va in questa direzione, affiancato dal potenziamento per le figure di autisti. C'è dunque un investimento, sia sul lato occupazionale, sia sui mezzi".

"Comune di Pontedera e Unione Valdera, con nuove risorse, vanno avanti nell'opera di rinnovo del parco mezzi degli scuolabus - dichiara l'assessore alle Politiche scolastiche del Comune di Pontedera Francesco Mori - l'obiettivo è quello di migliorare la qualità del servizio anche col rinnovo del parco mezzi, sempre più efficiente e funzionale alle esigenze di un servizio in espansione. Si tratta - spiega ancora Mori - di mezzi nuovi, rispondenti alle ultime normative, quindi con sedili cinturati, di immediata e facile lavabilità e con superfici plastiche che sono facilmente gestibili in condizioni di emergenza sanitaria come quella che stiamo affrontando da due anni. Insomma, si tratta di mezzi che rispondono bene alle esigenze di un servizio in crescita e che ha l'obiettivo di crescere ulteriormente".

Per la presidente dell'Unione Valdera Arianna Cecchini "In un momento storico caratterizzato dalla pandemia, il rinnovo del parco mezzi dedicato al trasporto scolastico evidenzia un investimento nel settore scolastico assolutamente significativo, su cui i Comuni, tramite la gestione associata, hanno posto l'attenzione".

Condividi questo articolo

Pubblicità