Droni e robotica, il Sant’Anna al Chase Challenge

PISA - L’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa è stato selezionato tra le dieci Università che si contenderanno la prima edizione di “2022 UAV Chase Challenge”, la competizione internazionale di Robotica organizzata dalla Purdue University che si svolgerà a Lafayette nel Purdue’s UAV Research and Test Facility (PURT) l’8 e il 9 aprile.

La gara prevede l'impiego di droni in grado di volare in ambienti chiusi e di realizzare alcuni compiti in totale autonomia, senza l’intervento dei piloti. Il team dell’Istituto di BioRobotica, coordinato da Stefano Roccella, è formato da 16 persone, tra cui 11 Allievi della Scuola Superiore Sant’Anna e il pilota Claudio Lattanzi, della Fondazione Toscana Gabriele Monasterio.

 

 

 

Questa prima edizione si svolgerà completamente in remoto a causa dell’emergenza Covid. Un drone dovrà inseguire un piccolo oggetto in movimento (un modello di auto preprogammata) volando in modo completamente autonomo in presenza di ostacoli rappresentati da piccoli edifici in scala.

Il team della Scuola Superiore Sant’Anna è composto da: Stefano Roccella, coordinatore del team; Andrea Vannini, responsabile sistema di navigazione e visione UAV, Roberto Lazzarini, ingegnerie elettronico; Nicola De Agostini, Alessandro Meini, Simone Cirelli, Andrea Vicari, Filippo Mannino, Giovanni Mucci, Iacopo Regoli, Leonardo Vico, Michele Gasparini, Gabriele Marino, Davide Bettarini, Allievi della Scuola Superiore Sant’Anna; i piloti Claudio Lattanzi (Fondazione Toscana Gabriele Monasterio) e Andrea Capanna.

Condividi questo articolo

Pubblicità