Fiorentina show: batte il Napoli che fallisce il crash-test

NAPOLI - Impresa viola al "Maradona". La Fiorentina mette a segno un colpo pazzesco in chiave Europa, in casa del Napoli. La partita finisce 2-3. Coi gol del tridente del futuro: Gonzalez, Ikonè e Cabral. Uno scroscio di applausi da parte della tifoseria toscana, per la squadra e per il suo tecnico Vincenzo Italiano che sta facendo qualcosa di pazzesco, ritagliandosi sempre più un posto d’èlite nella lista dei migliori allenatori italiani. Onore al merito a una grande Fiorentina, disposta in campo in modo impeccabile dal suo tecnico, bravissimo anche nelle sostituzioni, e trascinata da un incontenibile Nico Gonzalez: giocando così la qualificazione in Europa League non rimarrà solo un sogno.
Brutto passo falso per il Napoli agganciato dall'Inter. Al Maradona, i toscani passano al 29' con un sinistro sotto la traversa di Nico Gonzalez, il migliore in campo. Al 58' il neo-entrato Mertens trova il pareggio, ma la Viola torna avanti al 66' con Ikoné, anche lui appena subentrato. Al 72' il tris di Cabral con un destro a giro che chiude la contesa. Inutile il 2-3 di Osimhen all'85'. Al triplice fischio esplode la festa della Fiorentina in uno stadio ammutolito e incredulo. Il Napoli perde, ancora una volta, nel momento decisivo della stagione. E la Fiorentina resta la sua bestia nera.

Servizi di cronaca nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche sulla Web TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità