Il Pisa batte 3 a 1 il Como e torna a vedere la serie A

Il Pisa vince e convince, si riprende la vittoria casalinga e accorcia sulla vetta della classifica. Con i tre punti trovati nell'uovo lo Sporting Club sale a quota 63 e si porta a tre punti dal primo posto, a due lunghezze dal Lecce. L'avversario che gli uomini di D'Angelo sfideranno tra una settimana, nel pomeriggio di lunedì 25 aprile, sul campo del Via del mare. E tutto può succedere.

La prima frazione è bella e ritmata: il Pisa cerca la vittoria con gamba e agonismo, il Como salvo da diverse giornate non ha pressioni e si muove con serenità. Un po' troppa visto che al primo vero affondo gli uomini di D'Angelo mettono la freccia. Il lancio lungo di Mastinu trova la difesa lariana completamente sbilanciata, Birindelli approfitta dello scivolone di Varnier e appoggia al centro per Torregrossa: tacco a smarcare Puscas e palla nell'angolino basso. Quando può disporre del pallone, però, il Como non si risparmia e a metà del primo tempo va al tiro con Gliozzi da posizione defilata: Livieri devia in corner. Il portiere nerazzurro è chiamato a un intervento più complicato alla mezz'ora quando stavolta tocca a Caracciolo scivolare nei pressi dell'area di rigore: La Gumina calcia forte ma centrale e Livieri respinge nuovamente. Nei minuti che accompagnano all'intervallo il Pisa si riporta in avanti: prima Torregrossa con un rasoterra insidioso, poi Birindelli con una botta molto più difficile da intercettare esaltano i riflessi di Gori. E proprio al 45' il terzino destro corregge di testa un cross di Puscas: palla fuori di un metro. La ripresa è ancora più esaltante: il Como accentua la trazione anteriore e nei pressi dell'ora di gioco trova il pareggio. Lo schema su corner riesce: Gliozzi ha gioco facile sul secondo palo nel depositare in porta. Il Pisa non si scompone e dopo appena due minuti costruisce l'occasione per rimettere il naso davanti. Birindelli svernicia in area il suo diretto marcatore e viene toccato: Pezzuto indica il dischetto, il Var conferma. Torregrossa è glaciale e rimette a posto le cose. D'Angelo pesca dalla panchina per chiudere il match: dentro Sibilli e Lucca. E proprio loro due costruiscono l'azione del 3-1. Lancio di Sibilli per Lucca che brucia la linea del fuorigioco: il numero 9 entra in area e offre a Puscas un cioccolatino sul secondo palo da scartare. Doppietta del romeno e 3-1.

Condividi questo articolo

Pubblicità