Terremoto: ancora scosse nel fiorentino

FIRENZE - E' proseguito dalla notte scorsa lo sciame sismico che ormai dal 3 maggio interessa un'area a sud ovest di Firenze, situata ai confini tra i comuni di Impruneta e San Casciano nel Chianti Fiorentino. Finora, da mezzanotte, ci sono state 22 scosse, le più alte sono quelle di magnitudo 2.3 registrate da Ingv alle 2.56 (8 km di profondità) e alle 12.12 (5 km di profondità). La serie più intensa c'è stata fra le 2 e le 4, con 11 scosse cadenzate nel tempo, tutte sotto magnitudo 2. Tutti gli epicentri di questo sciame sono a distanza molto ravvicinata, in un raggio di poche centinaia di metri tra i paesi di Ferrone e Mercatale, a ridosso del fiume Greve, circa negli stessi punti in cui il 3 maggio ci sono state scosse di 3.7 e 3.5, sul comune di San Casciano quando furono avvertite molto bene a Firenze e in tutte le province della Toscana interna. La prevalenza di questi terremoti ha epicentro in area boschiva e sono pochi gli edifici rurali presenti.

Condividi questo articolo

Pubblicità