Terminata l’attività di divulgazione ambientale nelle scuole

LIVORNO - Si è conclusa l’attività divulgativa nelle scuole primarie e secondarie di primo grado della provincia di Livorno svolta dal tenente colonnello Iacopo Mori, comandante del nucleo carabinieri Cites di Livorno, e dai militari addetti al nucleo.

Hanno aderito al progetto molte scuole, tra cui gli istituti Pietro Mascagni di San Vincenzo, Giosuè Borsi di Castagneto Carducci e Donoratico, Dante Alighieri di Rosignano Solvay, Anchise Picchi e Nazario Sauro di Collesalvetti, Guglielmo Marconi di San Pietro in Palazzi a Cecina, Leonardo Da Vinci di Bibbona e Antonio Benci di Livorno, per un totale di 39 classi e circa 900 alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado.

Dopo una breve introduzione sui compiti istituzionali svolti dai carabinieri forestali e sulla peculiarità dell’attività svolta dai nuclei Cites, abbiamo spiegato il significato di tale acronimo, relativo alla Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione, alla quale attualmente aderiscono 183 Paesi, sviluppando in particolare il tema del rischio di estinzione in natura di numerose specie di animali e piante presenti sul pianeta, indicando quali sono le azioni dell’uomo che agevolano tale rischio (distruzione degli habitat naturali, commercio illegale, introduzione di specie aliene e inquinamento) e i comportamenti che invece devono esser messi in atto per mitigarlo”. “Gli alunni - spiega ancora il tenente colonnello Mori - hanno dimostrato moltissimo interesse e una spiccata sensibilità verso l’argomento, oltre a rimanere sorpresi nello scoprire che molte specie di fauna presenti anche nel nostro territorio, come il lupo, il gheppio, la testuggine di terra, la tartaruga marina e alcune specie di delfini, sono tutelate dalla normativa CITES, in quanto considerate a serio ed immediato rischio di estinzione in un’ottica mondiale”.

Servizi di cronaca ed eventi sul territorio nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili anche online.

Condividi questo articolo

Pubblicità