Operazione Summer fish, 200 kg di pesce sequestrato

LIVORNO - Grazie all'operazione "Summer Fish" della guardia costiera a Piombino sono stati sequestrati 200 kg di pesce, contenuti all'interno di alcuni magazzini di un punto vendita all'ingrosso, che risultavano "di dubbia provenienza e non correttamente conservati". La merce, risultata non idonea al consumo umano, è stata confiscata mentre ai responsabili degli illeciti sono state inflitte sanzioni amministrative per un totale di circa 30mila euro. Durante le altre operazioni, i militari, congiuntamente all'Asl di Pisa, hanno chiuso un ristorante nel comune toscano a causa di gravi carenze igienico-sanitarie e mancanza della documentazione atta a tracciare la provenienza del pescato. A Porto Santo Stefano invece due pescherecci usavano reti non conformi alle normative e per questo sono state elevate multe per 4mila euro ai comandanti mentre il pescato del giorno, circa 500 kg, è stato sequestrato.

Condividi questo articolo

Pubblicità