Rigassificatore, oggi consiglio comunale aperto a Piombino

PIOMBINO - Si svolge questo vanerdì a Piombino il consiglio comunale aperto su rigassificatore a Piombino con la presenza del presidente della regione Eugenio Giani. Intanto con la prima ordinanza (la numero 86 del 28 giugno 2022) in qualità di commissario straordinario per l’installazione del rigassificatore a Piombino, Giani ha costituito l’ufficio commissariale e individuato le prime strutture che ne faranno parte. La nomina a commissario da parte del premier Mario Draghi, come si ricorderà, risale allo scorso 9 giugno.

“Come già ho avuto modo di dire all’atto della nomina - spiega Giani - la responsabilità dell’incarico che mi è stata attribuita è grande. Per portare a conclusione questa partita, che reputo decisiva, potrò contare sul supporto di una squadra della quale faranno parte sia uffici regionali che delle amministrazioni centrali e territoriali”.

Secondo l’ordinanza faranno parte dell’ufficio sia organi delle amministrazioni centrali (Avvocatura distrettuale di Stato di Firenze, Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale e direzione regionale dei Vigili del Fuoco) che dell’amministrazione regionale e territoriali (Direzione Generale Giunta regionale, Direzione Competitività della Toscana e autorità di gestione, Direzione Avvocatura regionale e affari legislativi e giuridici, Direzione Ambiente ed energia, Direzione Mobilità, infrastrutture e TPL, ARPAT).

L’ordinanza stabilisce inoltre che per svolgere i compiti assegnati, il commissario potrà stipulare accordi di collaborazione a titolo gratuito con le strutture del Ministero dello sviluppo economico, del Ministero della transizione ecologica e del Ministero delle infrastrutture e della mobilità.

Condividi questo articolo

Pubblicità