L’orientamento universitario ora è allo Iuss di Pavia

Dopo la Scuola Sant’Anna e la Normale, ora è lo IUSS di Pavia ad ospitare la scuola di orientamento universitario. Vi partecipano altri cinquanta studenti che arrivano da ogni parte d’Italia. E subito entrano in contatto con questa realtà: assistono alle prime lezioni, all’attività dei laboratori di ricerca e ad un’incredibile testimonianza. E’ quella di Pierdante Piccioni, il medico che perse la memoria dei suoi ultimi dodici anni di vita dopo un terribile incidente proprio a Pavia. I suoi ricordi sono riaffiorati un po’ alla volta e la sua storia ha ispirato anche la serie tv Doc della Rai. Tanto che lo stesso Piccioni, insieme a tutto il gruppo degli sceneggiatori, ha vinto il Nastro d’argento per la migliore sceneggiatura.

Prima erano stati i docenti delle tre Scuole Universitarie Superiori a presentare gli obiettivi di questa iniziativa. Andrea Moro, Prorettore vicario dello Iuss, ha spiegato che il problema oggi non è più quello di trovare le informazioni bensì di selezionarle. Per questo entra in gioco la “fiducia”.

Per Emanuele Rossi, della Scuola Superiore Sant’Anna, la differenza principale dell’università rispetto alle superiori sta nel fatto che ogni docente è anche un ricercatore. E’ la ricerca insomma che fa la differenza e i suoi risultati possono essere trasmessi agli allievi. Si sono collegati da Pisa anche la rettrice della Scuola Sant’Anna Sabina Nuti e il professor Francesco Cardarelli della Normale.

Andrea Tiengo, Prorettore all’orientamento dello Iuss, sottolinea la bontà del progetto “condiviso tra le Scuole Universitarie” e l’originalità della formula. Che sicuramente non mancherà di appassionare questi giovanissimi in cerca di una strada per il futuro.

Durante la prima giornata c’è stata anche la consegna dei diplomi a chi ha concluso il proprio percorso allo Iuss. Alla cerimonia hanno assistito anche i ragazzi più giovani. Che alla fine hanno avuto modo di fare le prime domande e chiarire i tanti dubbi che ancora hanno. I nostri servizi ogni giorno sono sul canale YouTube della Scuola Iuss e, in sintesi, nei nostri telegiornali della sera e della notte.

Condividi questo articolo

Pubblicità