Scontro in mare all’Argentario, proseguono le indagini

GROSSETO - Un morto, Andrea Giorgio Coen 59enne romano, quattro persone tratte in salvo ferite e una donna ancora dispersa in mare. Si tratta di Anna Claudia Cartoni, romana, insegnate di ginnastica da anni impegnata nell'assistenza ai bambini disabili cercata ininterrottamente da ore ed ore. E' questo il drammatico bilancio consecutivo alla collisione, avvenuta nel tardo pomeriggio di sabato, tra un motoscafo e una barca a vela nelle acque antistanti Porto Ercole all'Argentario. Le ricerche, gestite dall'Ufficio circondariale marittimo di Porto Santo Stefano sotto il coordinamento della Centrale operativa della Direzione marittima di Livorno, vedono impegnati diversi mezzi navali della guardia costiera, con la partecipazione di mezzi aereonavali della guardia di finanza e mezzi e uomini dei vigili del fuoco e dei carabinieri. Naufragio, omicidio colposo e lesioni. Sarebbero questi i reati rispetto ai quali si stanno muovendo le indagini. Secondo le ipotesi lo yacht con a bordo 4 danesi, forse navigando con il pilota automatico inserito, sarebbe finito a forte velocità contro la barca a vela sulla quale c'erano sei persone originarie di Roma. I danesi sarebbero sotto interrogatorio al Circomare di Porto Santo Stefano.

Il servizio nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche online.

Condividi questo articolo

Pubblicità