Fondazione Sistema Toscana, presentato il nuovo cda

FIRENZE - Illustrati strategie e obiettivi per promuovere l’economia creativa e l’identità culturale dei nostri territori.

In particolare il presidente della Regione ha sottolineato come Fondazione Sistema Toscana sia sicuramente uno degli enti strumentali più rilevanti rappresentando un punto di riferimento indispensabile per la trasmissione di un sistema di valori e di progetti ad esso legati. Costituisce di fatto un perno per comunicare l’identità della Toscana da un punto di vista sociale, culturale, storico, culturale, di promozione turistica, grazie anche alle più innovative e moderne tecnologie di cui la Fondazione è dotata. Il prossimo Consiglio di amministrazione nel segno della continuità perciò lavorerà perché la comunicazione della Toscana possa tradursi in capacità di relazione e contenuti e possa dare il senso a tutto tondo di una regione che già parla al mondo – è una delle poche che ha il nome in inglese Tuscany – ma che continuerà a farlo con sempre maggiore forza. Fondazione Sistema Toscana ha questo compito: veicolare il messaggio di toscanità fatto di attrattività, di qualità e di quella inconfondibile ironia tipica, come Malaparte insegna, dei maledetti toscani.

Il presidente del Consiglio regionale della Toscana da parte sua ha ribadito come Fondazione sia asset importante ma anche partener strategico nel processo di digitalizzazione dell’Assemblea legislativa e tra le tante collaborazioni già attive, ha ricordato il portale della comunicazione istituzionale inconsiglio.it e il Media Center intitolato a David Sassoli inaugurato appena pochi giorni fa. La collaborazione con Fondazione ha permesso anche di organizzare due edizioni della Festa della Toscana, la Giornata dell’Europa, le celebrazioni per i 700 anni di Dante.

Il presidente di FST ha ricordato la mission della Fondazione: affiancare le istituzioni regionali nel racconto di una miscela unica di beni e valori materiali e immateriali attraverso gli strumenti della comunicazione digitale evoluta.

Il servizio nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche online.

Condividi questo articolo

Pubblicità