Autopsia su Denny: indagine per omicidio

LIVORNO - Arrivano i primi risultati dell'autopsia per Denny Magina, eseguita ieri all’istituto di medicina legale di Pisa sulla salma. Il giovane di 29 anni precipitato dal quarto piano di una casa popolare in Via Giordano Bruno, nella zona "La Guglia" in prossimità del quartiere Shangay a Livorno, la notte del 22 agosto. A quanto emerge la morte è arrivata in seguito alle ferite da caduta. La famiglia più volte ha escluso l'ipotesi di suicidio.

Occorrono adesso 60 giorni agli esperti nominati dalla procura per stabilire la dinamica dell'incidente. Soprattutto si attendono gli  accertamenti genetici per individuare eventuali tracce biologiche sul corpo. I carabinieri hanno stabilito che ci sono elementi per ipotizzare che Denny non fosse solo la notte della tragedia. Al vaglio i tabulati telefonici del cellulare di Denny, per ricostruire il percorso attraverso le telefonate.

Non si esclude che il ragazzo si sia recato nella zona quella notte per acquistare droga. Incontro che potrebbe essersi risolto con una discussione. Non ci sono al momento riscontri su questa ipotesi.

Gli amici intanto pensano a una serie di iniziative in onore del ragazzo, mentre striscioni con la scritta "Giustizia per Denny" campeggiano in tutta la città.

Condividi questo articolo

Pubblicità