Trovato morto in casa, i vicini danno l’allarme

LIVORNO - Infermiere impiegato al sesto padiglione trovato morto in casa. Aveva 60 anni circa e viveva da solo in via Cesare Battisti da circa 15 anni.

A dare l’allarme un condomino preoccupato per il cattivo odore che proveniva dall’appartamento. Sono stati chiamati polizia e vigili del fuoco che forzando il portone sono entrati in casa. Il cadavere era in stato di decomposizione e l’appartamento in stato di degrado e trascuratezza. 

I condomini hanno riferito che la persona viveva da sola, era separato da tempo e che in questi giorni non lo hanno visto recarsi a lavoro. 

Sono ancora da accertarsi le cause del decesso. 

Condividi questo articolo

Pubblicità