In arrivo tre perturbazioni nella settimana

ROMA - Nei prossimi sette giorni l'Italia sarà raggiunta da almeno tre perturbazioni la prima delle quali è in atto in queste ore. Le temperature sono in calo, tanto che per domani è previsita neve sulle Alpi, mentre temporali intensi, nubifragi e allagamenti colpiranno un pò tutto lo stivale. E' quanto annuncia Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it. "Attualmente - afferma - un vortice ciclonico di origine artica dal Mare del Nord sta scendendo verso l'Europa centrale fino a sfiorare il Mediterraneo. Il suo avvicinamento al nostro mare sta attivando intense correnti meridionali, sia di Ponente sia di Libeccio. Questi venti soffieranno via via più forti trasportando intensi corpi nuvolosi carichi di pioggia che si abbatteranno principalmente su Toscana, Lazio, Umbria, Campania e nella giornata odierna su tutto il Sud. Nei giorni successivi altre due perturbazioni, una più fredda dell'altra, si daranno il cambio sul nostro Paese". Per Sanò "le alluvioni lampo non sono da sottovalutare, soprattutto al Sud". Infine, sotto il profilo termico, le temperature subiranno una fisiologica diminuzione di giorno nelle regioni più piovose. "Da martedì invece - conclude - la seconda perturbazione sarà alimentata da aria ancora più fredda che oltre a far tornare la neve sulle Alpi anche sotto i 1500m, provocherà un abbassamento termico soprattutto al Nord e di notte". Nel dettaglio: - Lunedì 26. Al nord: peggiora dal pomeriggio dal Nordest verso la Lombardia. Al centro: molto instabile su Toscana, Umbria e Lazio. Al sud: maltempo diffuso, fortissimo tra Campania e Calabria. - Martedì 27. Al nord: ultime piogge sul Triveneto, sole altrove. Al centro: rovesci sparsi sulle Tirreniche. Al sud: temporali sulla Calabria tirrenica, sole altrove. - Mercoledì 28. Al nord: nubi sparse, neve sui confini alpini. Al centro: peggiora dal pomeriggio/sera su Tirreniche e sassarese. Al sud: qualche rovescio in Calabria. Tendenza. Nuova perturbazione tra giovedì e venerdì, graduale miglioramento nel weekend.

Condividi questo articolo

Pubblicità