Per San Michele le cerimonie con la Polizia

LIVORNO - A Livorno la Polizia di Stato ha festeggiato la ricorrenza del proprio Patrono, San Michele Arcangelo prima in Cattedrale dove il vescovo Giusti ha celebrato la messa insieme al Cappellano Provinciale della Polizia di Stato Don Placido Salvatore Bevinetto. Presente il Questore Massucci  il Prefetto D’Attilio e le autorità civili e militari. Presenti anche alcune rappresentanze delle scolaresche  dell’ istituto scolastico “BENCI”  classi 4C e 5 C accompagnate dai rispettivi insegnanti.

Difensore del popolo di Dio, vincitore nella lotta del bene contro il male, San Michele Arcangelo fu proclamato patrono e protettore della Polizia, da Papa Pio XII, il 29 settembre 1949, per la naturale assonanza con la missione assolta quotidianamente, con professionalità ed impegno, da ogni singolo operatore. In concomitanza con la ricorrenza della festività di San Michele Arcangelo, si tiene anche il tradizionale “Family day”, iniziativa volta  a favorire momenti di incontro tra il personale  ed i propri familiari, avvicinandoli agli ambienti lavorativi , consentendo la visita delle strutture e mezzi utilizzati nell’attività quotidiana. Sempre questa mattina presso l’Area della Memoria dedicata ai caduti e defunti della Polizia di stato il Signor Questore presenzierà la cerimonia di consegna di riconoscimenti e diplomi ai poliziotti  della Questura  compresi Commissariati e Specialità che si sono particolarmente distinti nell’ambito di operazioni di polizia.

Condividi questo articolo

Pubblicità