Inverno mite, danni per 50 milioni in montagna

ROMA - Ammontano almeno a 50 milioni di euro i danni “diretti” per la mancanza di neve in montagna che cinque regioni appenniniche lamentano al tavolo organizzato dalla ministra Daniela Santanchè.

Danni che “potrebbero addirittura triplicare se verranno considerati anche i danni indiretti”, specifica il presidente della Toscana Eugenio Giani.

danni

Il governo “darà risposte entro breve, 2-3 settimane”, perché “il tempo è una categoria per gli imprenditori fondamentale: vuol dir fare chiudere aziende e far perdere posti di lavoro”. Lo ha assicurato la ministra del Turismo, Daniela Santanchè, al tavolo con le regioni e le categorie di settore sui danni legati alla mancanza di neve sugli Appennini. “Ci hanno parlato di 50 milioni, ma ho chiesto alle Regioni singolarmente di fare delle stime precise, perché i danni potrebbero essere maggiori”, ha spiegato la ministra.

I nostri telegiornali sono sempre visibili online.

Condividi questo articolo

Pubblicità