Adescano uomini sul web e li ricattano

FIRENZE - Avrebbero adescato uomini su Grindr, piattaforma di incontri on line, ripreso i rapporti e poi minacciato di divulgare le immagini sui social. E' quanto contestato a due giovani, 20 e 22 anni, che sono stati arrestati dai carabinieri in esecuzione di una misura cautelare emessa dal gip di Firenze: estorsione e rapina ai danni di otto persone l'ipotesi di reato. Al più giovane dei due la misura è stata notificata a Sollicciano, dove è detenuto per un analogo provvedimento.

A incappare nella "strategia di adescamenti sistematici" nel maggio scorso, a Scandicci e Firenze, secondo l'accusa, giovani e anziani. Dopo aver conosciuto un uomo sull'app e fissato un appuntamento con lui, il 22enne gli avrebbe detto che sarebbe stato disposto ad avere un rapporto sessuale solo a pagamento.

Alle protesta della vittima, il ragazzo avrebbe reagito sostenendo di essere minorenne e che se avesse chiamato i carabinieri avrebbe avuto problemi, e minacciando anche di colpirlo se non gli avesse dato i soldi.

Condividi questo articolo

Pubblicità