Sulla FiPiLi ci sarà il pedaggio per i tir

Nascerà nel 2023 “Toscana Strade”, la società in house della Regione per la gestione della FiPiLi. E per i tir ci sarà il pedaggio, che sarà inferiore di circa il 30% a quello della Firenze Mare.

L’annuncio lo fanno il presidente Eugenio Giani e l’assessore Stefano Baccelli. L’obiettivo – dicono - sarà quello di aumentare la sicurezza e la qualità di questa strada così importante, oltre che migliorare l’efficienza dei lavori di manutenzione. Ci saranno cinque varchi invisibili, a terra e in aria, che consentiranno il pagamento del pedaggio con il telepass senza nessun rallentamento.

Questa scelta, che riguarderà solo i tir, frutterà 14 milioni, altre 7,5 deriveranno dalle entrate degli autovelox e altrettanti li metterà la Regione per tutti gli interventi sul manto stradale. Con i fondi statali potrà aumentare la quota per interevnti di maggior rilevanza, come la creazione di una terza corsia fra Scandicci e Signa e fra Pontedera e il bivio Pisa-Livorno.

Servizi e approfondimenti ulteriori, anche sulle prime reazioni all'ipotesi pedaggio per i tir, nei nostri telegiornali della sera.

Condividi questo articolo

Pubblicità