Picchia e minaccia la compagna. Arrestato dai carabinieri

LIVORNO - Un uomo di 43 anni è stato arrestato dai carabinieri per violenze  fisiche e psicologiche  nei confronti della convivente . Le indagini, condotte dai militari con la direzione della Procura labronica, "hanno portato alla luce diversi episodi di presunte violenze ad opera dell'uomo che hanno indotto il gip all'emissione della misura cautelare in carcere, eseguita dai carabinieri

L'uomo, era già noto alle forze dell'ordine, è accusato di "reiterati episodi di violenza fisica e psicologica nei confronti della compagna. vittima di maltrattamenti  e aggressioni verbali con insulti e minacce di morte il avvenuto anche alla presenza della figlia minore della coppia e della madre invalida dell'indagato". "La violenza, spesso amplificata dall'uso di sostanze stupefacenti, si è anche manifestata con violenza nei confronti delle suppellettili di casa e talvolta è stata posta in essere per costringere la vittima a consegnargli del denaro". Dopo l'ennesimo episodio di violenza fisica, la donna si è rivolta ai carabinieri di una stazione del Livornese che hanno subito avviato le indagini e riferito alla procura della Repubblica di Livorno. Il 43enne è stato associato alla casa circondariale di Livorno e dovrà rispondere dei reati di maltrattamenti, lesioni ed estorsione

Condividi questo articolo

Pubblicità