Vivicittà corre per tutti i diritti

LIVORNO- Vivicittà corre per tutti i diritti che spesso vengono impediti, soffocati. Torna l’appuntamento con la manifestazione podistica internazionale targata UISP giunta alla sua 38° edizione. La competizione su tre scelte di percorso, quella competitiva è sulla distanza di 10Km, attraversa i luoghi simbolici della città con partenza dal campo scuola. Una corsa che è stata dedicata al valore dei diritti, i diritti per la pace, per il rispetto della dignità di ogni singola persona, anche per coloro che si trovano a scontare una pena detentiva come anche per quelle differenze che creano la marginalità sociale riproponendo le antiche caste dei benestanti e dei miserabili.

Vivicittà 2023

L’anno scorso furono 400 i partecipanti ai nastri di partenza, numero confermato anche in questa ultima edizione che ha visto la vittoria di Domenico Passuello per gli uomini in 32:15 battendo il campione dell’edizione precedente, Giacomo Barontini che percorse i 10 Km in 32:49, per le donne ha vinto Giulia Aprile in 34:54 e anche per lei record di velocità, avendo battuto la vincitrice precedente, Claudia Dardina che ha impiegato 38:36.

Vivicittà 2023

Della gara ne parliamo anche nei nostri notiziari che possono essere seguiti su cellulare o smartphone con la app di LIVE TV dal sito Granducatotv.it

Condividi questo articolo

Pubblicità