Intossicazione da funghi, le raccomandazioni della Asl

EMPOLI - Nei giorni scorsi si sono verificati alcuni casi di intossicazione da funghi nei territori dell’Asl Toscana Centro. 16 in totale le persone coinvolte da metà novembre ad oggi di cui 14 sono state prese in carico dal pronto soccorso del San Giuseppe di Empoli, alcune con sintomatologia rilevante. 3 casi, all’interno dello stesso nucleo familiare,  riguardano intossicazione da Amanita phalloides, il più pericoloso esistente in natura.

Le intossicazioni sono tutte collegate a funghi trovati da cercatori privati, dunque a proprio uso e quasi nella totalità dei casi consumati in contesti familiari.

La Asl Toscana Centro ricorda l’importanza di recarsi agli sportelli degli Ispettorati Micologici Aziendali dove micologi altamente qualificati e costantemente aggiornati offrono un servizio di accertamento della commestibilità dei funghi raccolti da privati cittadini, finalizzato alla tutela della Salute Pubblica. Il servizio è gratuito.

Condividi questo articolo

Pubblicità