Minacce a sindaca Cecchini, la prefettura dispone scorta

CAPANNOLI - La sindaca di Capannoli (Pisa), Arianna Cecchini, è sotto tutela delle forze dell'ordine dopo che da giorni subisce minacce da una persona che pretende di avere una casa dal Comune, che peraltro gli aveva trovato una momentanea sistemazione in un agriturismo. Invece è scattato il dispositivo di protezione deciso dal prefetto di Pisa, Maria Luisa D'Alessandro, con una pattuglia costantemente sotto casa della prima cittadina e che segue tutti i suoi spostamenti e quelli dei familiari. "Certi atteggiamenti - affermano in una nota i sindaci dell'Unione Valdera - non possono più essere tollerati e le istituzioni non possono essere minacciate da nessuno. Siamo al fianco di Arianna Cecchini che, a seguito di un episodio di sfratto, è stata vittima di atti intimidatori, tanto che per la sua protezione è stata predisposta una scorta di agenti delle forze dell'ordine. La situazione sul fronte dell'emergenza abitativa è diventata insostenibile, non riceviamo fondi dallo Stato centrale e spesso ci sentiamo lasciati soli a prendere decisioni, non certo semplici, che riguardano la vita delle persone".

  Solidarietà a Cecchini è stata espressa anche dalla federazione pisana del Pd, partito a cui la sindaca appartiene: "Siamo vicini a lei e alla sua famiglia. Amministrare richiede grande serietà e impegno, che Arianna ha dimostrato di avere e nessuna motivazione o condizione può legittimare un simile accaduto".

Condividi questo articolo

Pubblicità