Amministrative Firenze, il centrosinistra sceglie Funaro

Firenze- Si scioglie il nodo sul nome del candidato a Sindaco del comune capoluogo di regione con la scelta operata dalla assemblea PD che indica il nome di Sara Funaro. Con l'81% dei votifavorevoli di 170 votanti, l'assessore è candidata a sindaco alle Comunali del 2024. Approvata una mozione che comprendeva anche la rinuncia alle primarie e il sì a una coalizione di centro sinistra che col Pd vede al momento alleati a Firenze Azione, Sinistra italiana, Verdi, +Europa, Volt, Psi, Movimento di azione laburista. Tre scelte in un solo voto che oltre a indicare Funaro, è stato ampiamente favorevole a non voler tenere le primarie, dato che il quorum di tre quinti dei delegati, richiesto dallo statuto del partito per bypassare questo strumento di partecipazione interna, è stato ampiamente superato. Sara Funaro, assessore comunale al Welfare, è stata quindi designata dall'assemblea cittadina del partito come successore di Dario Nardella a Palazzo Vecchio. L'assemblea si è tenuta alla Casa del popolo di San Bartolo a Cintoia e si è votato intorno a mezzanotte, dopo tre ore di interventi.

Sara Funaro Firenze

"Ho sempre sostenuto che fare il sindaco di Firenze deve essere un sogno e non un'ossessione. E che, quando fai parte di una comunità, devi rispettarne le regole democratiche - ha detto Funaro dopo l'esito del voto -. È con questo spirito che mi metto a disposizione: con la mia storia e il mio impegno, con la forza delle nostre idee e delle azioni che abbiamo compiuto in questi anni, nei quali sono spesso venuta a contatto con la parte più vulnerabile e sofferente della nostra città. Da lì dobbiamo cominciare, mettendoci all'altezza degli occhi delle persone perché la sinistra serve se cambia le vite di chi ne ha più bisogno. Questa deve essere la nostra missione, recuperandola storia bellissima della nostra città".

Condividi questo articolo

Pubblicità