Avvisatore Marittimo: a rischio chiusura la struttura

LIVORNO - A rischio chiusura la struttura, sorta di 'torre di controllo' Per riqualificare e rendere fruibile alla cittadinanza, in prospettiva turistica, il 'Forte di Bocca' al porto di Livorno, l'Autorità portuale della città toscana ha deciso di non rinnovare, comunicandolo via pec e concedendo 10 giorni di tempo per presentare eventuali documenti e osservazioni, la concessione demaniale quadriennale alla torre dell'Avvisatore Marittimo. La struttura è una vera e propria torre di controllo del porto che impiega 9 persone a tempo

indeterminato, e svolge per le operazioni portuali un lavoro fondamentale, anche in funzione della sicurezza della navigazione con compiti h24 di avvistamento navi, registrando ogni movimento di navi in entrata, in uscita e all'interno dello scalo. Dal primo gennaio 2023 secondo quanto previsto dall'Authority rischierebbe di chiudere i battenti. Stamani in visita all'Avvisatore è arrivato anche il senatore della Lega Manfredi Potenti membro della Commissione Trasporti che ha sostenuto la necessità di evitare di portare in fondo il provvedimento. un servizio nel nostro telegiornale delle 20.30 di questo sabato.

Condividi questo articolo

Pubblicità