A Natale come in primavera (anche quest’anno)

Sarà un altro Natale con temperature miti: insomma sembrerà di essere in primavera. Non è una situazione nuova, perché l’abbiamo già vissuta l’anno scorso: segno (probabilmente) del cambiamento climatico in atto.

La situazione si protrarrà per qualche altro giorno, anche se potranno esserci delle piogge (soprattutto il 25 dicembre). Il clima mite interessa tutta Italia e l’Europa meridionale, spiega al nostro telegiornale Tommaso Torrigiani dalla sala operativa del Lamma a Firenze.

Come in primavera fino al 28 dicembre, poi arriva la neve

Attenzione però: tra qualche giorno lo scenario cambierà. Non in modo drastico, ma la fine dell’anno potrebbe essere molto diversa. Segnatevi la data della svolta: giovedì 28 dicembre. L’aria fredda arriverà dal Nord e porterà anche la neve sull’Appennino

Se guardiamo avanti, alla prima settimana del nuovo anno, non ci saranno rivoluzioni. Il freddo vero probabilmente arriverà più avanti. Scenderà dalla Scandinavia, dove ora sta generando un inverno vero, una stagione freddissima.

Insomma, per ora godiciamo questa situazione particolarissima, per cui a dicembre sembra già di essere in primavera. Informazioni sempre aggiornate nei nostri telegiornali, sempre in diretta anche in questi giorni di festa.

Condividi questo articolo

Pubblicità