Calciatori arrestati: prossima udienza il 12 aprile

MILANO - Lo stato di alterazione della ragazza americana di 22 anni che accusa Mattia Lucarelli e Federico Apolloni e altri tre giovani di violenza sessuale era tale da renderla incosciente. È quanto emerge dalla relazione tossicologica e psicologica depositata dal pool dei consulenti nominati dalla Procura di Milano. La relazione, sarà discussa nella prossima udienza fissata per il 12 aprile davanti al gup milanese, era stata richiesta dal procuratore aggiunto e dal pm in risposta a una consulenza difensiva, prodotta dagli avvocati difensori dei ragazzi, che era stata ammessa dal giudice come "condizione", richiesta dalla stessa difesa, per giudicare gli imputati con il rito abbreviato. Questa prima relazione, al contrario, attestava che la ragazza non era incapace di esprimere consenso e che il suo tasso alcolemico era sotto lo 0,5.

Condividi questo articolo

Pubblicità