Rifiuti pericolosi e non accumulati da tempo, denunciato

COLLESALVETTI - I Carabinieri Forestali del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale di Livorno, nell’ambito delle attività per la tutela dell’ambiente e la corretta gestione del ciclo dei rifiuti, hanno denunciato un 40enne, legale rappresentante di un’autofficina, ritenuto responsabile di deposito incontrollato di rifiuti pericolosi e non pericolosi.

Nell’area di pertinenza dell’attività, ovvero sia all’interno del locale officina che nel piazzale esterno, erano depositati e accumulati da tempo innumerevoli rifiuti di varia tipologia (speciali, non pericolosi e pericolosi), senza alcun accorgimento circa il loro regolare stoccaggio, così come previsto dalla normativa di settore. Erano presenti, inoltre, evidenti tracce di sversamenti di oli e liquidi pericolosi su tutta la pavimentazione. I militari hanno quindi proceduto al sequestro preventivo di tutta l’area.

Condividi questo articolo

Pubblicità