Nuovo ospedale, parte la fase del dibattito pubblico

Livorno- Parte la nuova fase, quella del dibattito pubblico, l’ultima prima dell’avvio dei lavori effettivi, previsti per il 2025. Nella sala delle cerimonie di palazzo civico, oltre al sindaco Salvetti che fa da moderatore i due enti responsabili dell’avvio di questo percorso che abbraccerà un periodo compreso tra febbraio e il proseguo dell’anno con incontri pubblici, on line, lavori di confronto e raccolta di suggerimenti per definire al meglio il progetto di realizzazione del nuovo plesso ospedaliero cittadino, Regione Toscana e USL Nord Ovest. In base alla legge regionale 46/2013 il dibattito pubblico è fase d’obbligo per gli interventi urbanistici con spese superiori ai 50 milioni di euro.

Per Livorno un obbligo che si sposa con una necessità che si intreccia con un lungo tam tam di pro e contro che hanno creato correnti, comitati, associazioni in antitesi con la realizzazione del nuovo ospedale.

dibattito pubblico nuovo ospedaleNuova area ex Pirelli

Di fatto quello attuale ha il suo tempo ma soprattutto una struttura logistica che se era alla avanguardia negli anni ‘30 quando venne edificato, non lo è più e va ristrutturato con ampliamenti per certi voci e tagli su altre ma soprattutto in tutta quella categoria di voci che vanno incontro alle esigenze “energetiche” del plesso.

Il primo incontro nel merito è previsto per la metà di febbraio, poi ne seguiranno altri. Il progetto scelto e vincente è quello ma la possibilità di migliorarlo esiste e può essere impiegata la capacità e la voglia di farlo.

Salvetti e Casani

Le condizioni energetiche, di sostenibilità, di inserimento nel tessuto urbano, dei parcheggi, degli spazi verdi, della sostenibilità, tutto quanto possa rendere il plesso migliore nella sua funzionalità sia per l'utenza quanto per coloro che vi presteranno la loro professionalità.

Ne parleremo nei servizi dei nostri notiziari che possono essere seguiti anche su cellulare e smartphone con la app di Live tv.

Prossimamente in merito agli appuntamenti decisi e programmati non mancheremo di essere presenti per seguire il maturare degli eventi.

Condividi questo articolo

Pubblicità