Al Goldoni un evento in ricordo del maestro de Bernart

LIVORNO - Esattamente venti anni fa, il 1 marzo 2004, si spegneva all’età di 54 anni a Roma Massimo de Bernart, il direttore d’orchestra che poco più di un mese prima aveva inaugurato il rinnovato e restaurato Teatro Goldoni alla presenza dell’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi con una bellissima interpretazione del capolavoro di Pietro Mascagni Cavalleria rusticana. Già gravemente ammalato, non volle mancare ad un appuntamento tanto importante per quella città di Livorno che nei dieci anni precedenti lo aveva visto artefice di importanti produzioni liriche quasi tutte nel segno del massimo compositore livornese. Con lo spirito di sempre, pur nelle evidenti difficoltà, si dedicò alla preparazione dell’opera con lunghe prove con gli artisti, l’orchestra ed il coro, nella sala a fianco della Goldonetta che oggi porta il suo nome.

La Fondazione Teatro Goldoni lo vuole ricordare nello stesso giorno, venerdì 1 marzo, alle ore 21 con una serata speciale a lui dedicata con un concerto lirico-sinfonico che vedrà la partecipazione dell’Orchestra, Coro e Coro di voci bianche del Goldoni e con la partecipazione del pubblico a titolo gratuito. Questa speciale ricorrenza, sarà accompagnata dopo tanti anni dall’apertura completa della cupola che copre il Goldoni, una particolarità architettonica unica nel suo genere che ebbe proprio con la Cavalleria rusticana dell’inaugurazione diretta da de Bernart il suo ritorno nel pieno rispetto del progetto originario del Cappellini originario che prevedeva infatti l’uso della struttura anche per spettacoli diurni, sfruttando la luce naturale.

Ospite d’onore della serata il soprano Denia Mazzola-Gavazzeni, interprete di più di 178 titoli in ambito operistico, oratoriale, sinfonico vocale e cameristico nei teatri nazionali e internazionali e che fu più volte diretta dal M° de Bernart: a Livorno lo fu in occasione dei titoli mascagnani Silvano in forma di concerto nel 1996 e nell’indimenticata edizione del centenario di Iris nel 1998 con la regia di Lindsay Kemp. Nel corso della serata eseguirà “Voi lo sapete, o mamma” da Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni e “Vissi d’arte” da Tosca di Giacomo Puccini.

Condividi questo articolo

Pubblicità