Sicurezza sul lavoro, i controlli in Toscana

Cos’ha detto l’assessore Ciuoffo parlando in Consiglio regionale dei controlli per la sicurezza sul lavoro? Intanto che l’organico è composto da 331 unità in Toscana. Ci sono 55 medici del lavoro, 14 ingegneri e 282 tecnici della prevenzione.

L’assessore ha ricordato che la nostra regione “si è posta negli anni obiettivi tali da garantire livelli di controllo superiori a quelli stabiliti a livello nazionale. Siamo secondi, dietro solo al Friuli Venezia Giulia.
Ci sono stati controlli su 15mila303 aziende, pari al 7,9% di quelle presenti sul territorio”. Le aziende sanitarie hanno fatto verifiche in quasi cinquemila cantieri (il 13% del totale). Le violazioni sono state 4371, è stata sospesa l’attività in 123 cantieri e 15 sono stati addirittura messi sotto sequestro.

Su queste basi ne è scaturito un lungo dibattito, che alla fine ha fatto emergere la volontà di redigere un solo documento sulla sicurezza sul lavoro..

Le opposizioni di Centrodestra su questo riconoscono i meriti della Regione Toscana, e sperano in una collaborazione positiva con il Governo
Più critica invece la posizione dei 5 Stelle. Che rilevano alcune criticità nelle parole dell’assessore. Le loro preoccupazioni riguardano soprattutto il personale e le risorse a disposizione e per i progetti di prevenzione degli infortuni.

Nel telegiornale di oggi 27 marzo ascoltiamo anche le dichiarazioni dei consiglieri regionali Ceccarelli (Pd), Meini (Lega), Galletti (M5S).

Condividi questo articolo

Pubblicità