Spacciavano droga, 13 giovani coinvolti due sono minori

CARRARA - Una banda di giovanissimi, tra cui anche minori, che, a vario titolo, avrebbero spacciato hashish e pure cocaina a Carrara, soprattutto nelle zone della 'movida' del litorale apuano. E' quanto scoperto dai Carabinieri della compagnia di Carrara: undici i maggiorenni coinvolti, due i minori per i quali procede la procura minorile di Genova. A "capeggiare" la rete di spaccio, secondo quanto spiegano i Carabinieri, sarebbe stato un 23enne di Carrara, già noto alle forze dell'ordine con la collaborazione di altri giovani appartenenti alla sua comitiva di amici.

Nel corso dell'inchiesta effettuati più arresti in flagranza e sequestrati circa cinque chili di droga. Le indagini dei militari si sono poi concluse lunedì scorso con l'esecuzione di sei misure cautelari dell'obbligo di firma: tra i destinatari anche un 22enne, indagato insieme alla fidanzata, raggiunto anche da un obbligo di dimora, che è stato poi arrestato. Durante la perquisizione domiciliare, si spiega dall'Arma, è stato scoperto che in camera avrebbe ricavato una stanza in cartongesso adibita a serra per coltivare undici piante di cannabis. Trovati inoltre due etti di marijuana già essiccata, più qualche dose di hashish.

Condividi questo articolo

Pubblicità