Mancato rinnovo CCNL, venerdi presidio

LIVORNO - Per l’intera giornata di venerdì 5 aprile le segreterie provinciali Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti-Uil hanno indetto lo sciopero dei lavoratori dei porti. L’iniziativa si inserisce nell’ambito della protesta indetta a livello nazionale da Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti-Uil per il mancato rinnovo del Contratto collettivo nazionale dei lavoratori dei porti, scaduto il 31 dicembre 2023. Le trattative sono purtroppo ferme da inizio marzo a causa delle inaccettabili posizioni prese dalle controparti datoriali.

 

Lo sciopero riguarderà i lavoratori dell’intero sistema portuale della provincia. Davanti ai principali varchi di accesso al porto di Livorno saranno effettuati presìdi e volantinaggi per spiegare i motivi della protesta. Come da normativa saranno garantiti i servizi essenziali

Condividi questo articolo

Pubblicità