Zls: la Toscana approva modifiche per accelerare iter

Un altro passo avanti importante verso l’istituzione in Toscana di una Zona logistica semplificata (Zls) uno dei temi su cui istituzioni, associazioni di categoria ed imprenditori stanno concentrando in questo periodo attenzione ed impegno per quello che viene considerato uno strumento di attrazione economica del territorio. ricordiamo il convegno organizzato in fortezza vecchia a Livorno dall'autorità di sistema portuale, la conferenza stampa di confindustria toscana centro e costa.

Dopo la pubblicazione in gazzetta ufficiale del decreto del governo che istituisce le Zls la a giunta regionale si è subito attivata approvando la nuova versione della proposta tecnica, per accelerare un iter volto alla creazione della zona logistica semplificata toscana rimasto in sospeso per almeno un paio di anni, sperando di arrivare alla firma del decreto istitutivo da parte del governo.

In Toscana è stata configurata una struttura di Zls ‘policentrica’, che punti cioè a coinvolgere ed integrare funzionalmente, a partire dalle 4 aree portuali della Costa (Livorno, Piombino, Marina di Carrara, Portoferraio), le altre principali infrastrutture logistiche regionali quali l’interporto toscano Amerigo Vespucci di Guasticce a Livorno e l’aeroporto di Pisa come nodi di prossimità, nonché l’interporto Toscana centrale di Prato come nodo di collegamento modale.

Condividi questo articolo

Pubblicità