Furti in città, scattano due arresti

LIVORNO - I Carabinieri della Compagnia di Livorno, dopo una complessa attività investigativa, hanno arrestato due persone: uno straniero di 38 anni, già ristretto per altra causa, e una livornese di 51 anni, ritenuti responsabili di aver commesso 8 furti da febbraio ad oggi all'interno di un impianto sportivo, nei pressi della scuola elementare di “Villa Corridi” e dell’istituto scolastico “Galileo Galilei” di Livorno intenti a rubare dieci pc portatili notebook in dotazione alla scuola.

Poi ancora furti all'interno di auto e di esercizi commerciali, garage. L'uomo tra l'altro risultava già arrestato per maltrattamenti proprio nei confronti della donna, che da sola avrebbe comunque continuato a compiere altri furti. Poi è stata sorpresa all’atto dell’arresto, dai carabinieri in possesso di sostanze stupefacenti, di un coltello e un martelletto frangi-vetro (solitamente in dotazione di sicurezza negli autobus) per i quali è stata denunciata.

I carabinieri della Stazione di Livorno hanno arrestato anche il presunto autore di altri 8 furti aggravati e ricettazione, consumati a Livorno tra settembre e febbraio che era evaso.

 

Condividi questo articolo

Pubblicità