Sciopero autisti Esselunga, siamo al terzo giorno

Livorno- Da tre giorni consecutivi gli autisti del servizio di consegna della spesa a domicilio per Esselunga sono in sciopero con adesioni superiori al 90%. Sono ormai centinaia le spese non consegnate in questi giorni ma il Gruppo Milanese continua ad ignorare le richieste dei lavoratori.
Parliamo di autisti che lavorano in subappalto (neanche in appalto) e che si vedono decurtare la propria paga mensilmente di circa 500 euro nette. Rispetto al contratto nazionale che prevederebbe una certa paga in maniera inequivocabile si vedono sottratti un terzo dello stipendio. Abbiamo denunciato anche problematiche importanti di sicurezza, mancate manutenzioni dei mezzi e carichi di lavoro eccessivi con straordinari che superano le 12 ore di lavoro e di guida giornaliere.
Questo il sistema di appalto che la città deve accettare e sopportare?
La vertenza andrà avanti ad oltranza fino a quando la dirigenza non convocherà i sindacati e non saranno accettate le legittime richieste dei lavoratori.
Invitiamo tutti i clienti a sostenere questa vertenza chiamando il numero verde di Esselunga e inviando esposti per il mancato arrivo delle spese a domicilio.

Condividi questo articolo

Pubblicità