Esplosione in centrale,migliorano le condizioni di un ferito

SUVIANA - Sono sempre gravi, ma stanno lentamente migliorando, le condizioni di Leonardo Raffreddato, uno dei feriti della tragica esplosione della centrale idroelettrica di Bargi, al lago di Suviana (Bologna). Il lavoratore, che si trova ricoverato nel centro grandi ustionati dell'ospedale Bufalini di Cesena, non è più intubato, ma i medici non hanno ancora sciolto la prognosi che perciò rimane riservata. Proseguono le cure intensive sulle gravi e profonde ustioni subite a un arto, in modo particolare alla mano, e al sistema respiratorio a causa dei vapori roventi inalati. Altri due lavoratori feriti sono ancora ricoverati, a Padova e Pisa.

Condividi questo articolo

Pubblicità