Un Pisa deludente perde anche a Ascoli 2 a 1

Ascoli-Pisa, match valido per la 38a giornata e ultima per i neroazzurri di questa serie B. Squadre in campo, Pisa in maglia gialla. Un minuto di silenzio per le ultime vittime sul lavoro. Partiti! Appena 4 minuti dall'inizio della gara e Pisa pericoloso al 3', con Torregrossa imbeccato in verticale da Arena, fermato al momento della conclusione sotto porta. Ritmi alti ad Ascoli, con i padroni di casa a caccia di punti utili in ottica salvezza. Marin duro su Caligara al 10' e punizione dal limite per i padroni di casa. Marin ammonito e Nicolas che si fa trovare pronto sulla conclusione del numero 10 ascolano (11'). Angolo Ascoli all'11', palla che finisce nuovamente in corner. Gol Ascoli al 12': Botteghin, a seguito del secondo calcio d'angolo sfrutta un cross da destra e di testa fissa il vantaggio. 1-0. Dopo il vantaggio pochi spunti per i nerazzurri che al 19' conquistano il primo corner del match. Da sinistra va Beruatto (20') la difesa libera senza affanni. Raggiunto e superato il 25'. Buon Pisa al 26', poi la difesa ascolana si salva in qualche modo. Al 27' Torregrossa conquista una punizione interessante sulla trequarti centrale della metà campo ascolana. Sul punto, al 28', Marin, palla sul secondo palo e la difesa di casa si salva in affanno. Ci prova D'Alessandro al 30', destro da fuori area bloccato senza problemi da Vasquez. Nuovo intervento al limite su Torregrossa, punizione per i nerazzurri al 33',punizione calciata male dall’attaccante... Occasionissima Pisa al 36': Valoti, dalla mediana, pesca in verticale Moreo, tocco sotto porta di prima intenzione e palla deviata dal portiere in angolo.

Squadre nuovamente in campo per la ripresa.Partiti! Caligara duro su Moreo al 2', ammonito. Gooolll Pisa all'8': D'Alessandro riceve a sinistra, entra in area e incrocia sul secondo palo da posizione favorevolissima. 1-1. Bel gol del nerazzurro. Rete che arriva quando in campo si giocava a ritmo più lento rispetto al primo tempo. Fiammata del nerazzurro che riceve e punta, lasciandoli sul posto, almeno due avversari prima del diagonale imparabile per il portiere. Ora Ascoli che torna a spingere con la forza della disperazione, anche perché le notizie dagli altri campi non sono buone. Nel Pisa al 19' Bonfanti per Moreo. Triplo cambio Ascoli: fuori Valzania (D'Uffizi), Falzerano (Adjapong) e Nestorovski (Di Tacchio). Gol Ascoli al 23', Rodriguez fa tutto da solo, punta De Vitis e chiude in porta incrociando sul secondo palo. C'è una verifica del Var in corso. Gol confermato. Si riparte al 24'. Ammonito D'Uffizi al 28'. Triplo cambio Pisa Veloso per De Vitis, poi Mlakar per Valoti e Lisandru Tramoni per Torregrossa al 28'. Raggiunta e superata anche la mezz'ora. Occasione Pisa al 32': Bonfanti, posizionato in area, ribatte la conclusione di Veloso dal limite al termine di una buona pressione nerazzurra. Tutto era iniziato con la percossione a destra di Lisandru Tramoni. Nell'Ascoli al 34' fuori Zedadka per Celia e Caligara per Giovane. Meno di dieci minuti più recupero alla fine della stagione. Nel Pisa al 41' Sala subentra a D'Alessandro. 3 minuti di recupero. Finisce così Ascoli batte pisa 2-1, padroni di casa retrocessi e pisa che chiude al 13esimo posto.

Condividi questo articolo

Pubblicità