L’Orchestra del Mascagni in concerto sabato al Politeama

CASCINA - Sabato 25 maggio alle ore 21 l’Orchestra del Conservatorio Pietro Mascagni, diretta dal prof. Lorenzo Sbaffi, terrà un concerto interamente dedicato alle famose sinfonie concertanti composte da W. A. Mozart al Teatro di Cascina. I protagonisti sul palco saranno i talentuosi allievi delle classi di oboe, clarinetto, fagotto e violino del Conservatorio, che sono stati scelti dopo una selezione svoltasi alla fine dello scorso anno.

Il programma musicale proposto è a tema Sinfonie Concertanti di Mozart: la “sinfonia concertante” è una composizione che può essere definita come una forma ibrida tra il concerto e la sinfonia. Essa è caratterizzata dalla presenza di più solisti, come nel concerto, ma l’insieme sonoro dà l’impressione che sia alquanto sinfonico con qualche intervento solista che dialoga con l’orchestra. L’idea della sinfonia concertante nacque nella seconda metà del Settecento, a Parigi, tra i compositori della scuola di Mannheim, l’altra grande capitale della musica strumentale dell’epoca. Nel 1777, Mozart scoprì questo genere musicale visitando la città di Mannheim e il suo ambiente artistico, ed egli stesso compose le sue due sinfonie concertanti: la Sinfonia Concertante per oboe, clarinetto, fagotto, corno e orchestra KV 297b (composta nel 1778) e la Sinfonia Concertante per violino, viola e orchestra KV 364 (1779).

I solisti protagonisti di questo repertorio mozartiano sono: Federico D’Alesio all’oboe, Marcello Leoni al clarinetto, Matteo Michelini al fagotto (studenti delle classi dei prof.ri Cresci, Failli e Carlini) e Francesco Marotti al corno (ex studente del Mascagni). La Concertante per violino e viola sarà eseguita dal giovane talentuoso violinista Alessandro Arieti, il quale dialogherà assieme alla sua insegnante, prof.ssa Chiara Morandi, che suonerà la viola per l’occasione.

La direzione dell’Orchestra è affidata al maestro Lorenzo Sbaffi, titolare della cattedra di Esercitazioni Orchestrali del Conservatorio.

Condividi questo articolo

Pubblicità