Estorsioni e furti, arrestato un 15enne

PONTEDERA  - Invece di frequentare la scuola media dove era iscritto sarebbe stato dedito, insieme ad altri complici denunciati e altri ancora in via di identificazione, a furti, rapine ed estorsioni facendosi consegnare dalle vittime "capi di abbigliamento firmati e soldi" dopo averli incontrati fuori dalle scuole e nelle vie del centro di Pontedera (Pisa). Sono le accuse che hanno portato all'arresto di un quindicenne. Il ragazzo, si trova ora nel carcere minorile di Firenze.

Il quindicenne, avrebbe anche avuto "l'abitudine di postare sui social comportamenti illegali quali guidare autovetture pur non avendo ovviamente conseguito alcuna patente e altri conditi da meme e immagini con cui prendeva in giro la polizia che non riusciva a fermarlo". Già a marzo era stato comunque stato arrestato in flagranza di reato per avere rapinato soldi insieme a un complice a due minori. In conseguenza di quell'arresto il quindicenne era stato affidato a una comunità minorile dalla quale tuttavia si sarebbe allontanato più volte per poi farci rientro spontaneamente.

Condividi questo articolo

Pubblicità