Dal 1° luglio al via il mercato libero per la luce

Il 2024 verrà ricordato anche per la fine del mercato tutelato per la fornitura di gas e luce e il passaggio a quello libero e mentre per il gas il cambio è già avvenuto per quanto riguarda la luce la scadenza è imminente ovvero il prossimo 1° luglio.

Si passerà dunque da una situazione in cui tariffe e prezzi venivano regolate da ARERA l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, per evitare eccessive fluttuazioni ad un servizio che permette al consumatore di scegliere liberamente il proprio fornitore in base alle tipologie di offerte previste, mercato libero appunto.

Nonostante questo passaggio sia obbligatorio, ci sono però differenze di clienti e possibilità perché ARERA riconosce due categorie di consumatori: clienti non vulnerabili e clienti vulnerabili. Nel primo caso, parliamo di clienti domestici che obbligatoriamente passeranno al mercato libero dal 1° luglio. Per loro, ci saranno due possibilità: scegliere l’offerta più adatta da un fornitore del mercato libero entro quindi il 30 giugno; non scegliere alcuna fornitura, che automaticamente verrà gestita da un fornitore abilitato al Servizio a Tutele Graduali che ha vinto l'asta nella loro zona, un servizio che terminerà il 31 marzo 2027 e che potrà comunque essere cambiato in ogni momento. In Toscana ci sono fornitori diversi, nelle province di Massa Carrara, Lucca e Arezzo opera Hera Comm, a Firenze Illuminia spa, a Grosseto, Livorno Pisa, Pistoia, Prato, Siena c'è Edison Energia.

Per i clienti "vulnerabili" invece, ad esempio gli over 75, disabili, percettori di bonus sociali o chi vive in piccole isole non interconnesse, se non hanno fatto il passaggio al mercato graduale, rimangono in quello tutelato.

Ancora oggi però permangono molti dubbi, per questo ARERA ha aperto un portale che i consumatori possono consultare per scoprire le varie offerte attualmente esistenti e metterle a confronto tra loro.

Condividi questo articolo

Pubblicità