Da anni maltratta i genitori, allontanato da casa

FORTE DEI MARMI - Da anni maltrattava i genitori adottivi, con offese, richieste continue di soldi e violenze fisiche degenerate in pugni e spinte, per questo un 38enne è stato allontanato d'urgenza dalla casa familiare. I genitori, ultrasettantenni, avevano presentato querela alla fine di giugno e avevano raccontato una storia di maltrattamenti che durava da anni, e che più volte li aveva costretti a chiedere l'intervento del 112.

L'ultimo episodio, cui era seguita la decisione della coppia di denunciare i fatti, risale al 25 giugno, a seguito di una discussione, poi degenerata, con il figlio adottivo, dedito all'abuso di alcol, per la sparizione di 2mila euro dalla loro abitazione, nella quale vivevano tutti insieme. La polizia del commissariato di Forte dei Marmi (Lucca) ha ritenuto necessario segnalare la condizione del ragazzo all'Asl e al sindaco di Seravezza (Lucca), in qualità di autorità sanitaria. Allo stesso tempo è partita la segnalazione all'autorità giudiziaria per il reato di maltrattamenti contro familiari e conviventi con la contestuale richiesta della misura cautelare dell'allontanamento d'urgenza dalla casa familiare e divieto di avvicinarsi entro 500 metri

Condividi questo articolo

Pubblicità