Livorno: si allarga il porta a porta

Campagna porta a porta

Campagna porta a porta

Livorno vede il percorso del porta a porta allargarsi a nuove aree della città. I risultati ottenuti con la scelta sistematica della raccolta differenziata stanno producendo risultati positivi.  “Occorre una crescita costante anche della collaborazione da parte dei cittadini” ha sottolineato il sindaco di Livorno Filippo Nogarin, soddisfatto dei dati in crescendo prodotti dal sistema porta a porta. L’obiettivo finale è naturalmente quello di vedere coinvolta tutta la città e per questo l’Amministrazione Comunale ha deciso di operare un ulteriore allargamento dei quartieri della città. Dopo la zona di Ardenza e La Rosa ecco allora gli operatori di AAMPS fungere da apripista per le aree di San-Jacopo-stadio-Fabbricotti-Marradi. Si comincerà in questi giorni con la campagna informativa per fornire ai cittadini tutte le informazione e i chiarimenti su come funzioni la raccolta porta a porta e la filosofia di differenziare nella propria abitazione per poi disporla agli addetti, secondo un calendario settimanale di prelievo. Gli operatori dell’azienda passeranno presso le abitazioni per consegnare materiale informativo per il corretto conferimento dei rifiuti come già succede per le zone dove il servizio è già stato attivato e funziona a pieno regime: Ardenza-La Rosa-Costanza, Leccia-Scopaia-Magrignano, Castellaccio-Quercianella-Collinaia-Valle Benedetta, Montenero Alto-Montenero Basso, Antignano-Banditella, Colline, Coteto, Salviano-Cimarosa, Porta a terra-Firenze-Enriques-Provinciale Pisana, La Venezia, Picchianti-Vallin Buio. Il nuovo quadrante urbano verrà inglobato nel circuito dei mezzi operativi a partire dal 20 di aprile. Nella eventualità che il cittadino non sia presente nella propria abitazione, gli operatori lasceranno un avviso per informare di successivi passaggi. In una seconda fase, tra la fine di marzo e i primi di aprile, verranno rese note anche le date degli incontri pubblici. Con l’aggiunta della zona sopra menzionata, il servizio porta a porta avrà coperto il 56% dell’intera area urbana, per un totale di 90 mila abitanti. Ulteriori informazioni sarà possibile reperirle direttamente consultando l’azienda AAMPS.

Condividi questo articolo

Pubblicità