Attacco in Siria, insieme Usa, Francia e Gb. Le prime reazioni in Toscana

Attacco congiunto Usa - Regno Unito - Francia in Siria: n piena notte la tv siriana e alcuni giornalisti occidentali hanno confermato quello che Trump aveva detto poco prima in tv, da Washington.

Intorno alle 3 (ora locale, le 21 negli Stati Uniti) è partito un primo attacco missilistico contro alcuni obiettivi in Siria. Insieme agli Stati Uniti hanno agito gli aerei francesi e i Tornado britannici. "Andremo avanti il tempo necessario per distruggere le loro capacità", ha detto il presidente americano, Theresa May ha aggiunto: "ho ordinato alle forze britanniche di condurre attacchi coordinati e mirati per ridurre il potenziale dell'armamento chimico del regime siriano e dissuaderne l'uso".

La situazione di guerra imporrà certamente un’accelerazione della caotica fase politica in Italia, prevista già nelle prossime ore. Il Presidente della Repubblica desidera infatti che adesso ci sia un governo nella sua piena operatività.

studenti del Liceo Cecioni di Livorno

gli studenti del Liceo Cecioni di Livorno contro ogni violenza

Le reazioni in Toscana

Preoccupazione è stata espressa da tutte le forze politiche anche in Toscana.

La Regione Toscana ha esposto la bandiera della pace sul Palazzo della Presidenza, in piazza Duomo a Firenze. A Livorno e in altre città europee, nell'ambito di un progetto sul 'dialogo' per risolvere i conflitti, ad ogni livello, gli studenti hanno realizzato una sorta di flashmob contro qualsiasi forma di violenza e aggressione (un servizio è all'interno dei nostri telegiornali di sabato 14 aprile)

Condividi questo articolo su

Pubblicità