Indipendenza della Toscana: svelata la prima Carta dell’Italia unita

FIRENZE: Nei nostri telegiornali del 27 aprile vedete un ampio servizio sulla celebrazione dell’ Indipendenza della Toscana in Consiglio regionale.

Dall'inizio della legislatura questa data viene ricordata con iniziative pubbliche di alto valore storico e culturale, per volontà dell'Ufficio di presidenza del Consiglio regionale. E così, accanto alla Festa della Toscana (30 novembre) che è stata istituita nel 2000, sono stati previsti altri momenti 'forti'.

Cerimonia dell'indipendenza della Toscana

Eugenio Giani e Pietro Tornabene dell'Istituto Geografico Militare

Uno di questi è il ricordo dell' Indipendenza della Toscana. Ma c'è anche quello della prima seduta del Consiglio regionale, nel 1970; c'è la Giornata degli Etruschi (ad agosto) e c'è il Capodanno dell'Annunciazione (celebrato, a Pisa e in altre città, il 25 marzo).

Alla cerimonia, insieme al presidente Eugenio Giani e al consigliere Marco Casucci che fa parte dell’Ufficio di Presidenza, ha partecipato il generale Pietro Tornabene, comandante dell’Istituto Geografico Militare.

Questa infatti è stata anche l’occasione per esporre per la prima volta la Carta dell’Italia, che la famiglia Bigazzi ha ‘prestato’ al Consiglio regionale. la particolarità è che in essa, realizzata nel 1860, si vede l’Italia senza i confini geografici dei regni regionali.

mappa dell'Italia unita

la prima carta geografica dell'Italia unita (1860)

Condividi questo articolo

Pubblicità