Jesus Christ Superstar inaugura stagione al Goldoni

LIVORNO -Il musical Jesus Christ Superstar inaugura la stagione del teatro Goldoni sabato 13 e domenica 14 ottobre. L’energia della musica rock, la spiritualità come rivoluzione dell’anima, il carisma di un personaggio così amato da diventare un mito e la consapevolezza di poter assistere ogni volta a un evento memorabile sono i segreti del successo di Jesus Christ Superstar, uno spettacolo ormai passato alla storia come l’Opera Rock più amata e celebrata di sempre.
Questa edizione con la regia di  Massimo Romeo Piparo e prodotta dalla PeepArrow Entertainment nella versione originale di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice, dopo un memorabile tour in Europa acclamato da pubblico e critica torna in Italia con due imperdibili appuntamenti sabato 13, alle ore 21 e domenica 14 ottobre, alle ore 17 al Teatro Goldoni di Livorno.
Ancora una volta sarà Ted Neeley, il Gesù originale del celebre film di Norman Jewison del 1973, a caratterizzare il musical con la forza trascinante del suo talento in un’interpretazione ormai divenuta un cult. Lo spettacolo, interpretato in lingua originale e con una grande orchestra dal vivo, si rinnova accogliendo nuovi volti nel cast: con Nick Maia nei panni di Giuda, Giorgio Adamo nel ruolo di Simone e Andrea Di Persio in quello di Pilato.
Jesus Christ Superstar è uno dei musical più famosi e celebrati di sempre, un’opera rock che non invecchia, anzi rinnova il proprio messaggio di speranza e fiducia grazie a una storia dal valore universale, che unisce in un unico entusiasmo spettatori di ogni età e nazionalità. A testimoniarlo numeri straordinari: 23 anni di successi, con più di 1.600 rappresentazioni, 190 artisti che si sono alternati nel cast, oltre 1milione e 700mila spettatori, quattro diverse edizioni e ancora, 12 anni consecutivi in cartellone nei Teatri italiani dal 1994 al 2006.
Accanto al mitico Ted Neeley e allo spettacolare allestimento, pluripremiato in Europa per gli standard altissimi in termini di qualità artistica e professionalità, ci sarà l’Orchestra diretta dal Maestro Emanuele Friello, un ensemble di 24 tra acrobati, trampolieri, mangiafuoco e ballerini coreografati da Roberto Croce, con le mirabili scenografie di Giancarlo Muselli elaborate da Teresa Caruso e costumi di Cecilia Betona

Condividi questo articolo

Pubblicità