Sequestrate dalla Polizia Municipale 2.388 paia di scarpe contraffatte

PISA – Sequestrate dalla Polizia Municipale 2.388 paia di scarpe contraffatte in tre negozi cinesi di via Vespucci. Le scarpe erano pronte per essere impresse con i marchi di note case produttrici per poi essere destinate al commercio abusivo della zona.
Il nucleo anti-degrado della Polizia Municipale di Pisa ha potuto eseguire il sequestro perché le case produttrici, oltre al marchio, hanno registrato anche i vari modelli e i segni distintivi delle scarpe.
I titolari dei negozi, di nazionalità cinese, sono stati denunciati per il reato di introduzione e commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione.
L’autorità giudiziaria prosegue le indagini per stabilire le responsabilità penali e le conseguenze nei confronti dei tre commercianti di via Vespucci.

Nella foto, da sinistra, il Comandante della Polizia Municipale Michele Stefanelli, l’Assessore alla sicurezza del Comune di Pisa Giovanna Bonanno e l'Ispettore del Nucleo anti-degrado Maria Giannetta

Alla conferenza stampa, dove sono state mostrate le scarpe sequestrate, è stato lanciato un appello ai cittadini: la merce contraffatta non deve mai essere acquistata, perché in genere è prodotta con rifiuti tossici riciclati che possono provocare la leucemia. Si parla di scarpe, borse e giacconi, ma anche di giocattoli per bambini.
Nel servizio del Tg di oggi 7 agosto, alle 14:30 e alle 20:30 visibili in diretta sulla LIVE TV, le interviste all’Assessore alla sicurezza del Comune di Pisa Giovanna Bonanno, al Comandante della Polizia Municipale Michele Stefanelli e all’Ispettore del Nucleo anti-degrado Maria Giannetta.

 

Condividi questo articolo

Pubblicità