Corealis, Livorno tra i porti del futuro

LIVORNO – Corealis, il porto del futuro.

Si chiama così il progetto europeo promosso a tre tra Ericsson, il Porto di Livorno e il CNIT.

Il progetto di collaborazione tra Ericsson, il Porto di Livorno e il Consorzio Nazionale Interuniversitario delle Telecomunicazioni (CNIT), nato con l'obiettivo di digitalizzare le operazioni portuali e renderle più efficienti e sostenibili attraverso l’utilizzo della tecnologia 5G, è stato scelto come uno dei 5 living lab all'interno di Corealis, il progetto europeo dedicato alla realizzazione del porto del futuro.

Nell’ambito di questa iniziativa, Ericsson progetterà e implementerà una vera e propria rete end-to-end 5G nell'area del Porto di Livorno.

L'obiettivo principale è dimostrare come le informazioni “integrate” possano accelerare le operazioni di carico e scarico e migliorare la sicurezza del personale.

Ericsson condurrà anche una valutazione dell'impatto sociale delle sperimentazioni in corso per arrivare alla formulazione di una strategia di utilizzo delle risorse che sia sostenibile a livello ambientale.

Con questa iniziativa concreta il porto di Livorno aggancia in anticipo l'onda di sviluppo della connettività del 5G.

La collaborazione tra Ericsson e il Porto di Livorno attraverso l'Autorità di sistema è nata nell'ambito del programma 5G for Italy, una piattaforma collaborativa creata nel 2016 da Ericsson e TIM, coinvolgendo industrie, università e istituzioni pubbliche italiane, con lo scopo di sviluppare casi di utilizzo innovativi della tecnologia 5G.

I porti di Livorno, Valencia, Pireo, Anversa, Haminakotka, con i corrispettivi progetti, sono stati selezionati all’interno di Corealis in qualità di living lab.

Essi implementeranno e testeranno le innovazioni in reali situazioni operative, con il fine di creare veri case study a loro volta utili come modello per gli altri porti europei, presenti o meno nella piattaforma operativa di Corealis.

Il Porto di Livorno è coinvolto perchè si trova in una posizione geografica favorevole nella Toscana occidentale, e riveste un ruolo importante nel commercio europeo grazie ai 780.000 container e ai 2,5 milioni di passeggeri (traghetti e navi da crociera) in transito ogni anno.

Questi elementi rendono il Porto di Livorno un punto di riferimento ideale per l’implementazione di soluzioni tecnologiche orientate alla crescita sostenibile.

Approfondimenti sulla portualità di Livorno potrete sempre seguirli nella trasmissione dedicata: Porto all'Orizzonte, in onda su Granducato ogni  quindici giorni, il giovedi alle 19.55 e in replica il giorno dopo, venerdi, alle 23.00  come anche in diretta su Live Tv.

Condividi questo articolo

Pubblicità