San Miniato, positivo il bilancio del Consiglio comunale. Giglioli candidato Pd

SAN MINIATO - E’ positivo il bilancio dell’attività del Consiglio comunale di San Miniato nel 2018, l’ultimo anno ‘pieno’ della legislatura. Lo dice il presidente Vittorio Gasparri, in un intervista al telegiornale di Telegranducato e in una conferenza stampa.

Ecco i dati: ci sono state 16 sedute, di cui cinque aperte alla cittadinanza; sono state approvate 86 delibere e poi sono stati discussi e votati molti altri atti (mozioni, ordini del giorno, risoluzioni).

Notevole la presenza in aula dei consiglieri, di tutti i gruppi politici. Gruppi che intanto sono aumentati: da quattro che erano sono diventati sei (in più ci sono Articolo 1 e Gruppo misto).

San Miniato, il bilancio del Consiglio comunale

San Miniato, il bilancio del Consiglio comunale

La soddisfazione del sindaco

All’incontro c’erano anche il vicepresidente del Consiglio e il sindaco Vittorio Gabbanini. Quest’ultimo, sempre al nostro telegiornale, si è detto molto soddisfatto dell’andamento del Consiglio e poi ha risposto anche ad una domanda sul suo futuro. Non c’è niente di deciso, evidentemente ma emerge chiaramente la sua volontà di mettersi a disposizione e far fruttare l’esperienza maturata finora.

Simone Giglioli, candidato a San Miniato (Pd)

Simone Giglioli, candidato a San Miniato (Pd)

Giglioli si presenta

A proposito di elezioni che si avvicinano (saranno, salvo sorprese, il 26 maggio insieme a quelle europee), nella stessa giornata di oggi 23 gennaio si è presentato il primo candidato a sindaco. E’ Simone Giglioli, del Partito Democratico. Conta di allargare l’alleanza alle altre forze del centrosinistra, attacca frontalmente la lista civica che già si è mossa in queste settimane con diverse iniziative pubbliche.
E annuncia un primo evento per venerdì 25 gennaio. Ci saranno più di 400 persone alla cena di autofinanziamento della campagna elettorale che si svolgerà alla Casa Culturale di San Miniato Basso.

Condividi questo articolo

Pubblicità