Aferpi, il 19 vertice a Roma

PIOMBINO - Aferpi, si apre una pagina importante non solo Piombino ma per tutta la Toscana. La data del 19 Febbraio è stata indicata per il prossimo vertice programmato al Mise che dovrà dare risposte per la ripresa della produzione di acciaio. "Il mio auspicio è che a quel tavolo troveremo anche il ministro: il processo per far ripartire la produzione dell'acciaio a Piombino richiede una piena assunzione di responsabilità politica". Con questa parole il presidente della Regione Enrico Rossi ha fissato il senso dell'incontro che intanto  si è tenuto  a Firenze con i rappresentati dei sindacati metalmeccanici di Piombino e Livorno, presenti anche il vicesindaco della città, Ilvio Camberini, il capo della segreteria del presidente Paolo Tedeschi e il consigliere del presidente per il lavoro Gianfranco Simoncini.

AferpiA sollecitare il passaggio a Firenze erano stati gli stessi  sindacati perché, hanno sottolineato, la riunione del 19 dovrà essere l'occasione per ottenere da Jindal le necessarie garanzie sul rispetto dei tempi del Piano di investimenti e di produzione dell'acciaio, ma anche sulle opere di smantellamento, di fondamentale importanza in questa fase transitoria. "Dovranno trovare conferma gli impegni previsti nell'Accordo di programma ha precisato Rossi   sia per il sostegno al piano industriale (energia, bonifiche e altro), che per gli aspetti che riguardano il ricorso agli ammortizzatori sociali. Su questa linea, che ho condiviso anche con il consigliere Gianni Anselmi, istituzioni e lavoratori presenteranno una posizione unitaria e la Regione – ha concluso il presidente Rossi, che è in attesa del rinnovo del ruolo di commissario per i lavori al porto – sarà pienamente in campo". Il servizio sul vertice sarà trasmesso anche nel corso del nostro Tg dlele 20:30 visibile in diretta sulla Live Tv.

Condividi questo articolo

Pubblicità