Amianto addio, torna il Parco

LIVORNO – Amianto addio, per sempre, torna il Parco e la sua affidabilità.

Cancelli chiusi per pochi attimi ancora, fuori tanta gente che attende.

Il Parco di Villa Corridi torna ad essere riaperto al pubblico.

Sono stati i bambini delle scuole Mazzini a tagliare il nastro e ad inaugurare il nuovo aspetto del Parco di Villa Corridi.

Interamente bonificato e riqualificato, sicurezza assoluta senza più l’incubo di quell’amianto che ne causò la chiusura.

Sono trascorsi 500 giorni dall’ ordinanza emessa dal Sindaco quando venne scoperta la presenza di questo elemento dannoso alla salute.

Ingenti quantitativi di amianto nel terreno e di conseguenza il bisogno di bonificarlo o tenerlo chiuso per sempre.

Ultima ipotesi non possibile per la presenza anche di un plesso scolastico in cima all’erta del Parco.

500 mila euro per completare le operazioni di rimozione di quasi 8 mila tonnellate di terreno potenzialmente contaminato.

Abbiamo seguito l’apertura per i nostri servizi, possibile da seguire anche su smartphone in contemporanea con la diretta di Live TV.

Un lavoro di risagomatura del terreno e di potenziamento del sistema fognario sotterraneo.

Questo particolare si è reso indispensabile per evitare che il Parco subisse danni come già avvenuto a seguito della alluvione del settembre 2017.

Tutti i vialetti del parco riadattati e resi gradevoli con invito al passeggio.

I giochi esistenti sono stati ripristinati e ristrutturati, non solo.

E’ stata aggiunta una nuova area per i bambini più piccoli.

Il progetto è nato dalla idea della scuola elementare di primo grado e ha visto il suo arredo come richiesto espressamente dai bambini stessi.

Insomma ora il parco, senza amianto, diventa quello che sarebbe dovuto essere da sempre, un luogo di tranquilla serenità e di piena salute all’aria aperta.

Anche la parte prossimale di accesso al plesso scolastico delle elementari è stato ristrutturato.

Un camminamento più facilitato e artistico.

Condividi questo articolo

Pubblicità